La PROSTITUZIONE MASCHILE di VILLA PAMPHILJ, ieri su La7


21/10/2021

La PROSTITUZIONE MASCHILE di VILLA PAMPHILJ, ieri su La7



Il servizio è andato in onda ben due volte, all’inizio ed alla fine dell’inchiesta realizzata dal giornalista Marco Agostini per il programma “Non è l’arena”, condotto da Massimo Giletti.
L’Associazione per Villa Pamphilj era stata contattata dalla redazione ad inizio ottobre e, alcuni giorni dopo, abbiamo guidato Marco all’interno dell’area dove da molti anni documentiamo l’esistenza di questo “giro”, attivo di giorno, ogni giorno, tutti i giorni… nonché citato su siti Internet specializzati e sviluppato su chat e applicazioni: un sopralluogo già di per sé molto istruttivo, che il giornalista ha ripetuto nuovamente, stavolta con telecamera e microfono dissimulati.
Il servizio (uno, dei servizi, di un’inchiesta sconcertante) ha confermato ogni riga di quanto pubblichiamo e aggiorniamo periodicamente, nonostante ci siano stati, in passato, Comandanti della Polizia Roma Capitale e presidenti di Municipio che ne hanno negato e sminuito l’esistenza, anche di fronte a Sindaci e Prefetti.
Ecco… Sindaco e Prefetto.
Per l’ennesima volta ci rivolgiamo proprio a loro, perché intervengano come il ruolo ricoperto IMPONE e perchè una situazione intollerabile (una delle… ) venga posta con forza all’attenzione delle Forze dell’ordine, finora assenti e inconcludenti (a parte un vergognoso show predisposto alcuni anni fa da soggetti facenti capo ai piani alti del Campidoglio).
Clienti, prostituti, sbandati di ogni nazionalità… residui di sesso consumato spesso senza alcuna protezione, resti di siringhe e preservativi dove la marchetta serve appunto all’acquisto della droga (Donna Olimpia è una delle 30 piazze di spaccio più importanti della Capitale) con profilattici, fazzoletti e quant’altro che riempiono 800 metri di bosco e di radure e che scivolano, trascinati dalle acque piovane, nella canalina di viale 8 Marzo Festa della Donna, dove bambini di genitori ignari giocano con le foglie e con la terra accumulata, farcita di quanto descritto.
Tutti coloro che “devono” sanno, come sanno anche che le chiusure della villa ritardate da una Onlus di guardie zoofile di oltre due ore (d’estate i cancelli ci sono stati segnalati ancora aperti addirittura alle 00:30) rispetto all’orario previsto nel Regolamento Comunale innescano ulteriori pericoli legati a questa pratica… in particolare rapine, violenze, danneggiamenti e vandalismi.
Nel 2017, una serie di incendi, appiccati in successione, presero di mira ESATTAMENTE questi luoghi: ecco, nessuno ha mai indagato su autori e motivi… chissà perchè, come avvenuto successivamente per altri stranissimi eventi, non ci si è mai voluti chiedere “cui prodest” e quali ne siano state, nel tempo, le conseguenze.
Noi sì, e continueremo a difendere villa Doria Pamphilj e a “fare informazione”: a tal proposito, per chi vuol vedere l’intera, interessantissima, inchiesta di Marco Agostini, questa prende il via a due ore ed un quarto dall’inizio della trasmissione de La7.
Vai al post FB>https://cutt.ly/uRbTN67

Leave A Reply