Per la salvaguardia e la tutela di villa Doria Pamphilj

L' Associazione per Villa Pamphilj, pone come proprio compito quello di perseguire ogni iniziativa atta a salvaguardare e tutelare il complesso territoriale e naturale situato nella città di Roma e denominato villa Doria Pamphilj.

22/01/2016

Ma che funzionari comunali sono?


Sono i funzionari dei bagni! >> Stiamo parlando dei bagni chiusi da oltre un anno, inaugurati due anni prima, che non hanno mai funzionato a dovere? > Sì, proprio quelli, appena a ridosso dell'ingresso su via Aurelia Antica n.183. >>Mi stai parlando di bagni che NON funzionano, pertanto questi funzionari che NON li hanno mai fatti e NON li fanno funzionare... che funzionari sono? Il sopralluogo di questa mattina: si presentano come al solito in un folto gruppo, una vettura di servizio, un'altra ovviamente priva di autorizzazione all'accesso... e qualcuno diventa permaloso quando gli si fa notare che sarebbe opportuno, innanzitutto, chiedere un intervento della Corte dei Conti. Perché individui chi siano i mascalzoni (politici e amministrativi) che inaugurarono dei bagni - con l'accesso fuori norma (una scarpata impossibile da percorrere per chiunque, anziani e disabili prima di ogni altro); - con una stradina di ghiaia realizzata schiacciando materiali direttamente sul prato, distruggendolo; - senza un luogo dignitoso ed idoneo per chi, addetto della MultiServizi, doveva curarne l'apertura: alla fine, uno dei tre gabinetti fu smontato e, al suo interno, furono sistemate una sedia, una mensola, ed il materiale di ricarica e pulizia; - con una fogna realizzata a monte della struttura: per questo motivo, si dovette realizzare un pozzo con pompe di pescaggio a valle della stessa; - con queste medesime pompe che, munite di filtro, si otturavano continuamente, facendo rigurgitare i due gabinetti sopravvissuti di escrementi ed altre amenità; - con l'acqua di almeno uno dei lavandini tenuta perennemente aperta perché le pompe non bruciassero (non chiedeteci perché, non siamo idraulici); - con una cabina elettrica realizzata, a sua volta, ancora a valle del pozzo: quando anche questo tracimava, l'acqua entrava nella cabina elettrica... insomma, un impianto oltremodo sicuro! - con un'alimentazione idrica fornita da un tubo di gomma piazzato dietro una staccionatina... più e più volte interrotto da buontemponi e/o vandali cui bastava allungare una mano per... - con una lunghissima serie di danneggiamenti e addirittura una rapina ai danni dell'addetto della MultiServizi; - con una chiusura che va avanti da oltre un anno e mezzo, eccetto un'apertura di alcuni sabati per far finta ancora funzionassero: il personale doveva rimanere tutto il giorno lì, senz'acqua (era stata tolta), senza carta igienica ed asciugamani, senza scarichi funzionanti, senza materiale per la pulizia. Con i frequentatori adirati con chi era costretto a rispondergli: "i bagni sono aperti, ma non funzionano!" I funzionari di oggi (ma abbiamo il sospetto che tra loro ci fossero altri... leggi coloro che potrebbero essere interessati a "beccarsi" le serre ottocentesche, il-bando-prossimo-venturo!) hanno detto che loro, i bagni, li faranno funzionare: peccato che in mezzo ce ne fosse anche almeno uno di quelli che li realizzarono/inaugurarono tre anni fa... E comunque, anche loro, non ci sono sembrati granché diversi dal collega... il cui comportamento non si sognano certamente di stigmatizzare, chiedendo un circostanziato controllo su quanto successo finora: l'importante è spendere altri soldi, i nostri! Ci spiace, ma qui ci vuole invece un'indagine amministrativa e la Corte dei Conti: questo tipo di funzionari brucia risorse impunemente, svilisce l'Amministrazione a cui appartiene, danneggia cittadini e lavoratori. Questi non funzionano e non fanno funzionare... questi sono davvero NON funzionari!
 
Immagini (6)