Per la salvaguardia e la tutela di villa Doria Pamphilj

L' Associazione per Villa Pamphilj, pone come proprio compito quello di perseguire ogni iniziativa atta a salvaguardare e tutelare il complesso territoriale e naturale situato nella città di Roma e denominato villa Doria Pamphilj.

08/12/2015

Ambasciatore del Perù, Commissario Prefettizio, Presidente...


... del XII Municipio e XII Gruppo Polizia Roma Capitale: "l'Associazione per Villa Pamphilj espone quanto segue..."! Sì, questa volta l'esposto riguardante il degrado prodotto in quest'area della villa a ridosso di via Leone XIII, finirà anche sulla scrivania di S.E. Eda Adriana Rivas Franchini Ambasciatore della Repubblica del Perù e su quella del Commissario Prefettizio Francesco Paolo Tronca. E' un tentativo che probabilmente, non avrebbe dovuto effettuare l'Associazione che difende la villa, quanto piuttosto coloro che, tra i propri compiti d'istituto, ricoprono un ruolo che lo imporrebbe: parliamo del Dott. Mario de Sclavis, Comandante del XII Gruppo Polizia Roma Capitale e della Presidente del XII Municipio, Cristina Maltese. Si tratta del "passo" che abbiamo deciso di muovere dopo la pulizia effettuata una decina di giorni fa nell'area dove "i cittadini di nazionalità peruviana si riuniscono ogni fine settimana e durante i festivi, introducono gruppi elettrogeni e taniche di gasolio, accendono fuochi e barbecue, abbandonano rifiuti di ogni genere sui prati ed all’interno della boscaglia. Ancora, sollecitati da chi, all’orario comunale previsto deve procedere alla chiusura della villa, si rifiutano di uscire trattenendosi oltre l’orario consentito danneggiando ingressi e cancellate". Ma è anche un"passo" su cui da tanto tempo riflettiamo e che, in diverse sedi, abbiamo continuamente prospettato e sostenuto. Perchè sono ormai numerose le comunità straniere che vivono in questa Città, tante quelle che eleggono un suo angolo a proprio ritrovo, troppe quelle che riducono questo stesso luogo in condizioni pietose... stante anche la sua inidoneità, l'assenza di strutture, servizi, controlli. Le Autorità politiche DEVONO fornire risposte, formulare soluzioni, assumersi responsabilità... le Forze dell'ordine curare l'applicazione delle normative comunali e delle Leggi vigenti. Se ci seguite da tempo, avrete letto i nostri album, sfogliato le fotografie, avuto riscontro delle denunce e degli esposti presentati su questo tema: non è più possibile andare avanti così e, se S.E. l'Ambasciatore della Repubblica del Perù sarà così lungimirante da avviare una verifica tramite i funzionari della propria ambasciata, forse... e sottolineamo "forse", riusciremo finalmente a venirne a capo. Purchè dall'altra parte ci sia la volontà della Politica Capitolina.. quella che finora manca, quella che percepisce ogni nostra segnalazione e richiesta come un fastidio e non come proprio DOVERE!
 
Immagini (7)