Per la salvaguardia e la tutela di villa Doria Pamphilj

L' Associazione per Villa Pamphilj, pone come proprio compito quello di perseguire ogni iniziativa atta a salvaguardare e tutelare il complesso territoriale e naturale situato nella città di Roma e denominato villa Doria Pamphilj.

26/07/2014

Entrata mia non ti riconosco più…


E’ un dato di fatto, quasi tutte entrate di villa #Pamphilj non sono più come una volta. Sono poco curate, senza cartelli esplicativi degni di questo nome e con nessuna caratteristica che ricordi un ingresso “storico”. Tra queste, una che lascia veramente molto a desiderare è quella che si trova in via di San Pancrazio. Aperta qualche anno fa per accedere nella parte est della villa, è un ingresso “minore” che però è molto utilizzato sia dagli abitanti di zona, che dai turisti in visita alla vicina Basilica di San Pancrazio. Negli ultimi tempi però è preda di pesanti atti di #vandalismo come le brutte scritte fatte sui muri e i cartelli sporcati o divelti. #Murales con immagini equivoche, scritte cretine ed insulse: ce ne è una che sembra proprio una presa in giro “Come nelle favole 33”. Che pensava l’autore di farci partecipe di una #magia? Ma questo è un incubo, altro che favola! Oppure sagacemente ha capito che oramai la villa è alla “frutta” e che è arrivato il momento della visita del medico: “Prego, dica trentatré!”. Appena si entra poi c’è un murales che occupa un’intera parete, non solo è un grande sfregio, ma cosa significa? Per capire cosa c’è scritto occorre usare un decriptatore tipo l’Enigma, la macchina usata durante la seconda #guerra #mondiale. C’è da dire però che a parte queste azioni messe in atto dai teppistelli da strapazzo, quello che invece salta agli occhi (e non solo) è il comportamento degli assidui frequentatori. Innanzi tutto l’aria è a dir poco pestilenziale: se accedete da questa entrata dovete infatti tenere conto che per qualche secondo occorre trattenere il fiato. C’è un così forte odore di escrementi e di pipì che quasi stordisce. Tutta colpa dei #cani direte voi, no tutta colpa di alcuni padroni di cani diciamo noi. Sapete com’è non raccolgono i “bisognini”! Poi certo ci sono pure gli #umani che si divertono ad utilizzare questo posto come gabinetto. D’altra parte c’è un via vai di persone che da questa parte entra per andare a soggiornare nella vicina area (assai degradata) che si trova sopra la cabina #ACEA . Questa, nonostante sia chiusa da una rete (solo in parte però, perché è stata divelta in più punti) ospita spesso sbandati e #tossicomani, i quali certo non si fanno scrupolo di niente e di nessuno. Quello che salta agli occhi inoltre sono le condizioni delle aiuole che costeggiano il muro che separa la villa con l’area dell’ACEA : hanno la #terra secca, carte e bottiglie spesso le ricoprono ed il loro segno di riconoscimento diventa lo squallore e la decadenza. Caso a parte sono degli arbusti cresciuti così tanto da diventare delle vere e proprie “liane”: toccano quasi terra! E poi ancora, uno spesso e continuo tappeto di #foglie, che durante tutto l’anno ricopre via Gabriele Laviron, la piccola salita che porta direttamente in villa. Sono pericolose, soprattutto quando piove “aiutano” a scivolare meglio… Non ultimo, abbiamo notato proprio nei giorni scorsi (e già notificato al servizio giardini) che qualche #ramo degli alberi limitrofi si è staccato e penzola pericolosamente… occhi quindi quando ci camminate sotto! Tirando le somme un vero sfacelo, per non dire di peggio. Eppure l’entrata è il biglietto da visita, la presentazione di qualsiasi luogo: che sia di una #casa, di un albergo, di un museo, di una villa storica… e davvero quella di via di San Pancrazio non rende giustizia alla bellezza di villa Pamphlj! Detto ciò, visto che siamo consapevoli della lentezza con cui l’#Amministrazione provvede a sistemare il bene #pubblico, ci proponiamo (previa autorizzazione necessaria da parte degli organi competenti) di ripulire il muro e l’intera #area, mettendo se possibile anche qualche piantina nuova. Insomma restate connessi, se ci riusciamo, presto l’ingresso di via di San Pancrazio avrà un aspetto molto diverso! Vai al post FB>shorturl.at/vBLV2 Leggi anche: "Ops... a villa Pamphilij c’è una fontanella con gli "attributi"!">http://tiny.cc/jc2ljx “La babele dei cartelli che nessuno legge né rispetta”> http://tiny.cc/ik1jjx “Villa Pamphilj e degrado: zero gradi di separazione…”> http://tiny.cc/dp1jjx “Le nostre segnalazioni ricevono qualche riscontro...”> http://tiny.cc/fi1jjx “Villa Doria Pamphilj: le vie della droga nella parte est”>http://tiny.cc/q9teax “La mappa dei bivacchi notturni a villa Pamphilj zona est">http://tiny.cc/sgfj2w