Per la salvaguardia e la tutela di villa Doria Pamphilj

L' Associazione per Villa Pamphilj, pone come proprio compito quello di perseguire ogni iniziativa atta a salvaguardare e tutelare il complesso territoriale e naturale situato nella città di Roma e denominato villa Doria Pamphilj.

02/07/2014

Due grandi sindaci, un altro sindaco... e due gentiluomini.


Il #sindaco Luigi Petroselli ed il suo successore Ugo Vetere sono stati davvero gli ultimi grandi sindaci su cui #Roma abbia potuto fare affidamento: vicini ai poveri, agli emarginati, difensori della #Cultura e dell'Ambiente (Petroselli in perfetta sintonia con Cederna, padre nobile dell'ambientalismo italiano) e con una diversa idea del rapporto tra #istituzione e #cittadini. Durante il loro mandato, villa Doria #Pamphilj si apre ai #romani, e Ugo Vetere, sostenuto da un dinamico Assessorato allo #sport si inventa i percorsi attrezzati, realizzati interamente con materiali "comunali" (oggi è invece tutto materiale ISO... ma presto vi racconteremo la storia di quelli di allora). Poi, il sindaco Pietro Giubilo: la mattina dell'8 marzo 1989 i frequentatori della villa non trovano più il percorso attrezzato e al suo posto, decine di vetture sui prati, un palco, la banda musicale dei Vigili Urbani. Si inaugurano le vie dedicate alle #Donne (precedentemente la viabilità interna era priva di toponimi) e tutto è stato abbattuto per far posto all'iniziativa del sindaco. Raccogliemmo le firme (era la prima di tante altre volte), i #giornali e qualche gentiluomo si interessarono a noi (il percorso fu ripristinato, ma questa è un'altra storia da raccontare). In quella occasione conoscemmo Alessandro Natta, onorevole, segretario generale del Partito Comunista Italiano, persona di alto profilo morale, frequentatore di villa Pamphilj: era piacevole incontrarlo, scambiarci un saluto ed un sorriso, parlarci di #politica e di #ambiente. Ci aiutò, con semplicità e discrezione... davvero un #uomo di altri tempi. Così come lo è stato Antonio Cederna, padre dell'ambientalismo italiano, padre di Giulio e Giuseppe (quest'ultimo #attore, #giornalista, ambientalista, amico carissimo e frequentatore della villa... l'erede di suo padre!), onorevole, consigliere comunale, fondatore e membro di #Italia Nostra, primo difensore di villa Pamphilj, uomo di vastissima storia e cultura... guida per noi dell'Associazione che l'abbiamo conosciuto e che abbiamo frequentato anche per un poco casa sua ed i suoi discorsi. Anche lui un perfetto gentiluomo... come non se ne incontrano più. Men che meno tra i cosiddetti politici che hanno a che fare con la villa e con noi, #oggi. Vai al post FB>shorturl.at/akKQ4