Per la salvaguardia e la tutela di villa Doria Pamphilj

L' Associazione per Villa Pamphilj, pone come proprio compito quello di perseguire ogni iniziativa atta a salvaguardare e tutelare il complesso territoriale e naturale situato nella città di Roma e denominato villa Doria Pamphilj.

17/09/2014

Una passerella per politici dove non c'è mai stato nulla per...


... i #cani, visto che (anche) questa risulterebbe essere un'area riservata a loro. Stiamo parlando della parte est di villa #Pamphilj, ed esattamente di quella zona che, alle spalle del cosiddetto bistrot, degrada verso via Vitellia. L'ordinanza del 1996 non la prevedeva, ma alcuni #politici si adoperarono perché sorgesse anche qui, ritenendo quella appena istituita dall'altra parte inidonea alla propria "promozione". In effetti, la sua posizione è assai più "strategica" dell'altra: la presenza di bistrot, centro #anziani, punto #jogging ed area #giochi garantiva visibilità e presenze, anche di soli curiosi, mentre la prossimità ad almeno cinque ingressi ne favoriva l'accessibilità. Per non parlare poi del #target: mentre l'area della parte ovest è frequentata soprattutto da utenti provenienti dal quartiere Aurelio, quella della parte est è in tutto e per tutto "monteverdina". In fondo è quello che capita anche oggi... con #Assessori, #Presidenti e consiglieri in carriera sempre pronti a convergere per un taglio di nastro, un "via!" ad una gara, una benedizione a #bimbi ed iniziative in quello che ritengono il proprio bacino elettorale. Allora furono la consigliere per i diritti agli #animali, Monica Cirinnà, la senatrice Carla Rocchi e l'assessore all'#Ambiente Loredana de Petris: istituirono, vennero, benedirono cani e padroni... e sparirono. Di quello che andava fatto (cartelli, contenitori a pedale, distributori di sacchetti, area con sabbia, recupero bisettimanale delle deiezioni, bonifica periodica, vigilanza)... non si fece assolutamente nulla. Così oggi, quest'area è tra le peggiori del suo genere: panchine espiantate, danneggiate, bruciate... alcune tenute addirittura legate con una catena perché non vengano portate via; un solo cartello, illeggibile e in procinto di crollare; nessun punto dove abbeverarsi... se non fosse per una tanica che, #ragazzi e ragazze riempiono e si caricano, trascinandola su per la collina; un "giro" di prostituti, #rom #ladri e tossicodipendenti nella boscaglia a ridosso; dulcis in fundo, festaioli con barbecue, #mountain #bike che "schizzano" a tutta velocità, manifestazioni sportive... tutti infastiditi per la presenza de 'sti cani liberi... giustamente... ché in fondo, quella che abbiamo appena descritta NON può essere ritenuta un'area cani! Come #associazione pensiamo esista un modo diverso di rispettare l'ambiente, gli animali, le persone... come anche le proprie ordinanze... capito #Comune di #Roma?!! Ne parleremo presto... rimanete sintonizzati!
 
Immagini (3)